Logo ArbusTurismo - Portale turistico del Comune di Arbus

Territorio

Il territorio arburese è uno dei più vasti e variegati della Sardegna. Si estende lungo la costa sud-occidentale dell’isola scendendo da Capo Frasca a Capo Pecora vantando oltre 47 chilometri di litorale. Nella zona costiera si alternano suggestive scogliere e grandi distese sabbiose, nell’entroterra l’area montana del Monte Arcuentu e le zone collinari con le miniere di Montevecchio, Ingurtosu e Gennamari si caratterizzano da zone boschive (prevalentemente di lecci) ed hanno i colori ed i profumi della macchia mediterranea. Eccellenza del territorio sono le “dune vive” con, in particolare, l’area di Piscinas che rappresenta il sistema dunale tra i più estesi d’Europa.

Arbus è facilmente raggiungibile percorrendo la SS. 131 fino all’altezza di Sanluri, immettendosi poi lungo la SS.197 fino a Guspini, e qui proseguendo lungo la SS. 126. Il paese, che sorge in posizione rialzata a circa 300 metri sul livello del mare e dista 15 km dalla costa, è circondato da cime rocciose il cui colore chiaro (albus) avrebbero dato origine al suo nome. Secondo altre teorie il nome deriverebbe da arbor, per la grande presenza di alberi, o da arabus, poiché in passato la zona sarebbe stata invasa dai mori.

La configurazione della cittadina è quella tipica dei paesi di montagna, con stradine strette e tortuose che si dipartono ai lati di un’unica strada principale dove si affacciano gli edifici e i monumenti principali.